Come elencare gli utenti in CentOS 7

Reading Time: 3 minutes

Aggiungere un utente in CentOS è un compito comune per la maggior parte degli amministratori Linux. Gli utenti hanno un nome utente univoco e occasionalmente potresti chiederti se un nome utente è in uso o hai bisogno di altri dettagli sull’utente (come il loro ID di gruppo). Ti mostreremo come visualizzare un elenco di utenti dopo aver effettuato l’accesso al tuo server Liquid Web CentOS 7. Una volta effettuato l’accesso tramite SSH, sarete in grado di eseguire i comandi qui sotto e ottenere le informazioni necessarie. Cominciamo!,

Per ottenere un semplice elenco di nomi utente, immettere il comando qui sotto e premere Invio.,

[email protected] # cut -d: -f1 /etc/passwd

Questo comando ci dà un elenco di utenti assegnati a questo CentOS server, compresi gli utenti del sistema come:

  • root
  • demone
  • operatore
  • sshd
  • systuser
  • cpanel
  • clamav
  • dovecot

Il getent comando è anche un metodo comune per cercare dettagli utente come tira informazioni dal passwd, gruppo e altri database che memorizza le informazioni degli utenti., Il database di ricerca sono:

  • ahosts
  • ahostsv4
  • ahostsv6
  • alias
  • eteri (indirizzi Ethernet)
  • gruppo
  • gshadow
  • host
  • rete
  • reti
  • passwd
  • protocolli
  • rpc
  • servizi
  • shadow.,

Alla ricerca di un servizio specifico indicato nel database dei servizi, il seguente comando elenca il servizio attualmente in esecuzione sulla porta 22:

[email protected] # getent services 22 ssh 22/[email protected] #

Il getent ospita comando elenca riconosciuto padroni di casa:

Se vuoi una lista più dettagliata di utenti, è possibile utilizzare il comando riportato di seguito. L’utilizzo di questo comando fornirà il nome utente, UID, GID, i dettagli utente, il percorso della directory home e il tipo di shell predefinito per l’utente.,

getent passwd

Esempio di output:

[email protected] # getent passwd root root:x:0:0:root:/root:/bin/[email protected] #

In questo esempio sopra, vedrai che ogni campo è separato da due punti. Consente di suddividere le sezioni per fornire ulteriori informazioni sull’utente.

  • Username – l’esempio utente è root. Altri utenti includono bin, daemon, systemd-network, tra molti altri. Questi sono per quando queste entità devono accedere al sistema.
  • Password-indicata dalla lettera x, è anche possibile trovare questa password crittografata nel file/etc / shadow.,
  • UID-questo è l’ID dell’utente, indicato dal numero a partire da 1000. L’utente root è speciale in quanto il suo UID è 0.
  • GID-come l’ID utente, l’ID gruppo ci mostra il gruppo a cui appartiene un utente. Il GID inizia anche a 1000 e per gli utenti root, il numero di gruppo è 0.
  • Dettagli utente: di solito troverai il nome dell’utente. A volte questo campo può anche essere lasciato vuoto.
  • Home Directory-questo è il percorso in cui si trova un utente quando si accede al server. È possibile modificare questo percorso chroot’ing percorso di un utente.,
  • Shell predefinita-Una shell consente un ambiente in cui gli utenti interagiscono con il server e il tipo di shell assegnato consente un utilizzo diverso. La shell / bin / bash consente ai file di testo di eseguire comandi.

Per una rapida panoramica delle opzioni di utilizzo, utilizzare il flag di utilizzo:

[email protected] # getent --usage Usage: getent database [email protected] #

Full optional:

  • -s servizio di servizio di servizio: Questo flag sostituisce tutti i database con il servizio specificato.,
  • –s database: service, – service Il flag database: service sovrascrive solo i database specificati con il servizio specificato. L’opzione può essere utilizzata più volte, ma verrà utilizzato solo l’ultimo servizio per ciascuno dei database.
  • -i, – no-idn: Questo flag disabilita la codifica IDN nelle ricerche per ahosts e getaddrinfo (3)
  • -?,- help: Questo flag stampa un riepilogo di utilizzo e quindi esce.
  • –usage: Questo flag stampa un breve riassunto degli esempi di utilizzo.
  • – V, – version: Questo flag stampa il numero di versione, la licenza e il disclaimer di garanzia per getent.,

Stato di uscita:

È possibile utilizzare uno dei seguenti valori di uscita per restituire informazioni per getent:

  • 0: Questo stato di uscita mostra che il comando è stato completato correttamente.
  • 1: Questo stato di uscita mostra che c’è un argomento mancante o un database sconosciuto.
  • 2: Questo stato di uscita mostra che una o più chiavi fornite non possono essere trovate nel database.
  • 3: Questo stato di uscita mostra che l’enumerazione non è supportata in questo database.

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *